Comunicato Stampa 

Stampa il comunicato

Le cessioni di attività non-core (energia, film, immobili) compensano gli esborsi per le acquisizioni nel settore biomedicale e riducono l’indebitamento netto di fine 2002 a 102 milioni di euro, rispetto alle punte di oltre 400 milioni di euro raggiunte a metà 2001.